• RSS
  • Add To My MSN
  • Add To Windows Live
  • Add To My Yahoo
  • Add To Google

Arduino, sviluppiamo il nostro primo driver … su HTML.it 

Posted by Paolo Patierno Friday, June 27, 2014 10:27:28 PM
Rate this Content 0 Votes

Capture

La guida introduttiva allo sviluppo su Arduino entra nel vivo con un capitolo dedicato alla realizzazione di un vero e proprio driver e nel caso specifico per un sensore di temperatura.

L’obiettivo è quello di ottenere un’interazione con il mondo che ci circonda e ricavare una grandezza fisica da trasformare in un dato da inviare al Cloud !

M2Mqtt : aggiunto il supporto per il tracing nel client MQTT 

Posted by Paolo Patierno Monday, June 23, 2014 1:50:08 PM
Rate this Content 0 Votes

La libreria M2Mqtt è giunta alla versione 3.4.0.0 con un’utile funzionalità come il tracing in modalità di debugging.

Il progetto ha la nuova classe Trace che espone il membro statico TraceListener il quale è dichiarato attraverso il seguente delegate :

   1: // delegate for writing trace
   2: public delegate void WriteTrace(string format, params object[] args);

In questo modo, è possibile scegliere la propria modalità di tracing assegnando a questo delegate un metodo con la medesima firma. Inoltre, è possibile stabilire il livello di tracing attraverso l’impostazione del membro statico TraceLevel sulla base dei seguenti possibili valori dell’enumerativo :

   1: /// <summary>
   2: /// Tracing levels
   3: /// </summary>
   4: public enum TraceLevel
   5: {
   6:     Error = 0x01,
   7:     Warning = 0x02,
   8:     Information = 0x04,
   9:     Verbose = 0x0F,
  10:     Frame = 0x10
  11: }

Un semplice esempio applicativo di uso del tracing potrebbe essere il seguente :

   1: Trace.TraceLevel = MqttUtility.TraceLevel.Verbose | MqttUtility.TraceLevel.Frame;
   2: Trace.TraceListener = (f, a) => System.Diagnostics.Trace.WriteLine(System.String.Format(f, a));

In questo caso, attraverso una lambda expression, tutti i messaggi di trace vengono scritti sulla finestra di output di Visual Studio.

   1: SEND CONNECT(protocolName:MQIsdp,protocolVersion:3,clientId:testId,willFlag:False,willRetain:False,willQosLevel:2,willTopic:,willMessage:,cleanSession:False,keepAlivePeriod:60)
   2: RECV CONNACK(returnCode:0)
   3: SEND SUBSCRIBE(messageId:1,topics:[/foo/#,/foo/+/baz],qosLevels:0202)
   4: RECV SUBACK(messageId:1,grantedQosLevels:0202)
   5: RECV PUBLISH(messageId:1,topic:/foo,message:48656C6C6F)
   6: SEND PUBREC(messageId:1)
   7: RECV PUBREL(messageId:1)
   8: SEND PUBCOMP(messageId:1)
   9: Hello
  10: SEND PUBLISH(messageId:2,topic:/thank,message:5468616E6B20596F7520212031)
  11: RECV PUBREC(messageId:2)
  12: SEND PUBREL(messageId:2)
  13: RECV PUBCOMP(messageId:2)

La nuova versione è disponibile sul CodePlex, Nuget e nella Microsoft Code Gallery. Ad essa va aggiunto anche l’aggiornamento della M2Mqtt4CE per l’immagine di Windows Embedded Compact 2013 !

Arduino e l’accesso alla “grande rete” … su HTML.it 

Posted by Paolo Patierno Friday, June 20, 2014 3:32:11 PM
Rate this Content 0 Votes

Cattura

Altro capitolo della mia guida introduttiva su Arduino e questa volta si inizia a parlare di connessione alla grande rete dalla Ethernet shield ad un semplicissimo client HTTP.

Ovviamente, questo non è nient’altro che la preparazione verso l’accesso al cloud !

.Net Micro Framework ed Internet Of Things : un rapido sguardo alle news in arrivo ed al futuro a lungo termine 

Posted by Paolo Patierno Wednesday, June 18, 2014 10:35:16 AM
Rate this Content 0 Votes

Cattura

 

 

 

 

 

Negli ultimi giorni ho letto molte cose interessanti sul futuro del .Net Micro Framework …

In primo luogo, un post sul community forum della GHI Electronics che parla del piano dei prodotti .Net Gadgeteer per il 2014. Gary, impiegato GHI, dice :

We have some very exciting news to share with you today. First of all, we have been communicating your feedback to Microsoft and they have been very responsive. We can't share all the details yet but we can tell you that you will be very happy with what Microsoft will announce very soon.

In queste parole ci sono due punti principali :

  • GHI ha riportato a Microsoft i feedback di tutti gli utilizzatori del .Net Micro Framework e dei prodotti .Net Gadgeteer con l’intenzione di migliorare il framework;
  • Sono all’orizzonte più dettagli e news che Microsoft annuncerà presto nei prossimi giorni (settimane ? mesi ?). Avremo così news ufficiali sul futuro del .Net Micro framework;

Sicuramente sono punti significativi !

Un’altra cosa che ho notato è sul sito ufficiale del progetto .Net Micro Framework su CodePlex.

A partire da fine Maggio 2014, Steve Maillet è project member. Steve è già stato program manager sul .Net Micro Framework dal 2007 al 2011 e successivamente passato al team Windows Embedded. Penso che il suo ritorno sia una buona notizia, perchè con la sua esperienza la piattaforma migliorerà sicuramente. Inoltre, Steve avrà una sessione alla DotNetConf su “.Net Micro Framework and IoT” per mostrarne pubblicamente le principali caratteristiche ed il relativo uso nell’Internet Of Things.

Ultimo ma non meno importante è l’aggiornamento sulla pagina principale del progetto su CodePlex il 16 Giugno (sempre da parte di Steve) …

In preparation for the longer term future of .NET MF we are in the process of some changes to the use of CodePlex. (Including switching to a GIT repository model to make things easier for a true OSS development process). As part of this transition everyone's permissions were reset to "editor" status, thus denying check-in permissions on the TFS tree. Fear not! This isn't a permanent change. We'll have more details on the results of the changes and the process for contributing into the official repositories in the very near future so stay tuned.

Il punto principale è la frase iniziale che parla di un futuro a lungo termine del .Net Micro Framework supportato da Microsoft; possiamo considerarla una grande notizia considerato l’ultimo anno trascorso senza aggiornamenti (a meno del rilascio a Febbraio del .Net MF 4.3 RTM QFE1).

In conclusione, sembra che in un futuro molto vicino ci saranno grandi novità ed aggiornamento sul futuro del .Net Micro Framework che è vivo e vegeto; Microsoft immagina che abbia un grande potenziale da sfruttare nell’Internet of Things per fornire ai clienti una soluzione completa con l’offerta di Microsoft Azure : dai device al cloud !

Per questo … restate sintonizzati !

UPDATE [19 Giugno 2014]

Oggi Steve Maillet ha creato una planned version del framework sul sito ufficiale CodePlex : .Net Micro Framework v4.Next !!

Un’altra grande notizia !

UPDATE [27 Giugno 2014]

Hello !!

Questo è il titolo del post scritto da Salvador Ramirez, program manager Microsoft, sul blog ufficiale del .Net Micro Framework. Il team sta lavorando duramente per migliorare il framework e vuole basarsi fortemente anche sull’aiuto della community come progetto open source. Una novità è stata svelata … ci sarà a breve l’integrazione con Visual Studio 2013 !

UPDATE [11 Luglio 2014]

Il lavoro di Salvador Ramirez sulla stato del .Net Micro Framework continua. Questa volta è stata aggiornata la home page del progetto su CodePlex ma soprattutto Salvador ha fornito una serie di risposte nel forum del .Net Micro Framework sul sito ufficiale. In primo luogo, ha confermato il supporto imminente per Visual Studio 2013 e l’introduzione dei generics richiesta da molti. Infine, ha ribadito il lavoro all’interno del team a chi si era già reso conto di un “refresh” in corso. Con questi interventi, possiamo essere certi di una cosa : il progetto .Net Micro Framework è vivo e vegeto, la Microsoft lo ha ripreso in pugno ed è intenzionata a portarlo avanti. Sicuramente per l’estate avremo grandi novità (almeno quelle preannunciate) … poi solo il tempo ci dirà come stanno le cose !

UPDATE [24 Luglio 2014]

Questa volta tocca alla licenza. Stave Maillet ha aggiornato il file di licenza del .Net Micro Framework indicandone il nuovo copyright assegnato alla Microsoft Open Technologies !

.NET Micro Framework

Copyright (c) Microsoft Open Technologies, Inc. All rights reserved.

Ad esso vanno aggiunte le licenze sullo stack lwIP, il kit OpenSSL ed il protocollo Dallas 1-Wire.

UPDATE [18 Settembre 2014]

Sul forum della GHI è intervenuto Pete Brown, evangelist Microsoft che ha da sempre la passione per .Net Gadgeteer (lo dimostrano i numerosi post sul suo blog) e che negli ultimi mesi è entrato a far parte del gruppo relativo all’Internet of Things con uno sguardo al .Net Micro Framework ed al progetto Windows for IoT.

La discussione è molto “accesa” ma la conferma ulteriore che è abbiamo è …

The NETMF team is now part of the IoT org at Microsoft

There will be an announcement soon on the first visible investments. It's a small, but important first step.

We've committed to making NETMF faster, to bringing more language enhancements, and to making sure it works with the latest versions of Visual Studio.

Pete è intervenuto anche in una discussione sul forum di Netduino, confermando quanto già detto ed evidenziando vantaggi e svantaggi del framework :

NETMF, on the other hand, provides a number of services above that, including CLR garbage collection, memory management, threading, and more. It's also interpreted at runtime, not something that's natively compiled.

For those reasons, it's impossible in its current state, to target 8 bit devices, or low memory devices with NETMF. Maybe we'll find a way to change that in the future, but I don't see a way to do that with .NET and C# as people currently recognize them.

Similarly, you can't get Windows on an 8 bit device like that, because it's a full modern operating system.

E’ evidente la collaborazione con il team della GHI (Gus Issa) e della Secret Labs (Chris Walker) per migliorare il prodotto.

Insomma, ancora una ulteriore conferma dell’investimento di Microsoft nel .Net Micro Framework !

Better Embedded 2014 : sarò speaker sull’Internet of Things ! 

Posted by Paolo Patierno Sunday, June 15, 2014 4:05:07 PM
Rate this Content 0 Votes

Capture

Quest’anno avrò l’enorme piacere ed onore di essere speaker all’unica conferenza formativa italiana sul mondo embedded, Better Embedded 2014, che si svolgerà il 4 e 5 Luglio a Firenze presso l’Hotel Londra.

La mia sessione sarà dedicata all’Internet of Things con uno sguardo alla “guerra” tra i principali protocolli utilizzati quali HTTP (REST), AMQP, MQTT e CoAP (ad essi aggiungerò presto anche XMPP e DDS). Il confronto tra di essi sarà letteralmente sul campo, quindi non più un’introduzione ai protocolli stessi ma singole battaglie su campi diversi in cui ciascun protocollo cercherà di avere la meglio sugli altri.

Ci sarà un vincitore ? Per saperlo non vi resta che iscrivervi all’evento e venire a seguire la mia sessione !

Page 6 of 46 << < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 > >>