• RSS
  • Add To My MSN
  • Add To Windows Live
  • Add To My Yahoo
  • Add To Google

In esclusiva per TinyCLR.it un’anteprima del primo modulo .NET Micro Framework con co-microcontrollore dedicato! 

Posted by Lorenzo Maiorfi Sunday, November 16, 2014 6:27:00 PM
Rate this Content 0 Votes

In questi ultimi mesi in Innovactive siamo stati impegnati nella progettazione di una nuova (rivoluzionaria?) scheda destinata ad essere utilizzata in applicazioni professionali (tipicamente in ambito industriale) di cui postiamo qui una foto in anteprima.

Gli elementi innovativi introdotti sono numerosi, ma tra i più significativi vanno sottolineati senza dubbio:

  • Presenza di due microcontrollori con funzioni complementari sulla stessa scheda:
    • STM32F427 con 256Kb di RAM e 2Mb di Flash con porting .NET Micro Framework “Mountaineer” (curato personalmente dallo staff tecnico Oberon), anche con opzione “Prime”
    • Cypress PSoC5LP per funzioni “real-time”; forte della sua natura ibrida (coesistono nel PSoC un CPLD ed un core Cortex-M3), del suo straordinario supporto alla gestione dei segnali analogici, della completezza delle librerie fornite da Cypress (con completo supporto a USB, File System FAT su Secure Digital, componenti per l’implementazione di stadi DSP e un’infinità di modi differenti di utilizzare le più comuni tipologie di porte di comunicazione quali SPI, I2C e UART) il PSoC rappresenta senz’altro un’ottima “spalla” in applicazioni basate su .NET Micro Framework
    • Bus Intra-Scheda: i due microcontrollori condividono una decina di I/O, tra cui una porta SPI ed una UART, in modo tale da semplificare l’implementazione di un bus di comunicazione interno alla scheda stessa
  • Form-factor modulare basato su design SO-DIMM
  • Modulo carrier “reference” (sul quale si innesta il modulo SO-DIMM) contenente le connessione principali (USB microcontrollore principale, USB microcontrollore secondario, Ethernet) e concepito per “riesporre”, tramite due connettori a passo 2mm, la maggioranza degli I/O dei due micro controllori a “expansion-board” dedicate a funzioni specifiche
  • Esposizione di entrambe le connessioni JTAG/SWD direttamente sul modulo SO-DIMM. In applicazioni complesse questo consentirà il debugging simultaneo dei 3 firmware (!) relativi a STM32 managed, STM32 nativo (tramite interop .NET Micro Framework “classica” o tramite “RLP Lite”) e PSoC (ovviamente nativo)

Ovviamente tutto questo non sarebbe stato possibile senza la collaborazione delle aziende che ci hanno supportato, in particolare MicroTech di Chiusi (http://www.u-tech.it) e i nostri amici svizzeri della Oberon Microsystems (http://www.oberon.ch) e del gruppo Mountaineer (http://www.mountaineer.org).

A breve pubblicheremo una recensione dei primi prototipi prodotti, perciò, come si dice di norma in questi casi, “stay tuned!”.

Esplora l’immagine “Windows for IoT” della Intel Galileo (Gen2) comodamente sul tuo PC ! 

Posted by Paolo Patierno Tuesday, October 28, 2014 5:24:12 PM
Rate this Content 0 Votes

Vi siete iscritti al Windows Developer Program for IoT e siete in attesa della board oppure avete ordinato una Intel Galileo (Gen2) sulla quale caricherete l’immagine di Windows messa a disposizione sul sito ufficiale ? Siete in attesa delle board ma siete curiosi di sapere quali siano i componenti inclusi nell’immagine di Windows for IoT ?

Una soluzione c’è !

Una volta scaricato il file WIM del sito, è possibile eseguirne il mounting attraverso il comando DISM nel modo seguente :

dism /Mount-Wim /WimFile:<path_wim_file> /Index:1 /MountDir:<path_dir_mount>

Ad esempio :

dism /Mount-Wim /WimFile:C:\Users\ppatierno\Downloads\9600.16384.x86fre.winblue_rtm_iotbuild.140925-1000_galileo_v2.wim /Index:1 /MountDir:C:\Galileo

Attenzione !! La cartella in cui montare va creata prima.

01

Al termine di tale operazione, attraverso esplora risorse potrete vedere comodamente sul vostro PC il contenuto dell’immagine di Windows per la vostra Intel Galileo !

02

Infine, per poter cancellare la cartella creata, è necessario in primo luogo eseguire l’unmounting con il seguente comando :

dism /Unmount-Wim /MountDir:<path_dir_mount> /Discard

03

Sorriso

M2Mqtt è ufficialmente parte del progetto Paho ! 

Posted by Paolo Patierno Saturday, October 25, 2014 3:46:59 PM
Rate this Content 0 Votes

Chi conosce il protocollo MQTT, utilizzato nell’ambito dell’Internet Of Things, sa benissimo che il punto di riferimento per quest’ultimo è il progetto Paho della Eclipse Foundation.

01

Tale progetto fornisce una serie di implementazioni di client MQTT nei principali linguaggi quali C/C++ (sia in ambiente Windows o Linux che su sistemi embedded), Java, (per J2SE ed Android), Javascript, Python e Go.

In questo folto elenco, fino a qualche giorno fa mancava un’implementazione in C# che fosse utilizzabile sulle piattaforme .Net e WinRT. Ebbene, questa lacuna è stata colmata con l’ingresso del mio progetto M2Mqtt nell’ambito di Paho per il quale sono diventato ufficialmente un committer !

02

Non nascondo che questo è un grande onore per me e non potevo immaginare che poco dopo più di un anno dalla nascita del mio client, i membri principali della Eclipse Foundation e tutti coloro che lavorano sul protocollo MQTT mi potessero chiedere di fare parte di questo progetto. Tra di essi ci sono Benjamin Cabè (IoT Community Evangelist della Eclipse Foundation), Ian Craggs (Software Engineer alla IBM e project lead del progetto Paho), Andy Piper (Developer Advocat a Twitter e project lead del progetto Paho), Ian Skerrett (Vice Presidente Marketing alla Eclipse Foundation). Ad essi vanno poi aggiunti anche Nicholas O’Leary (Emerging Technology Specialist alla IBM, committer su Paho e padre di Node-RED), Roger Light (creatore del broker Mosquitto e committer su Paho) e tutti gli altri committer su Paho (Al Stockdill-Mander, Andy Gelme, Dave Locke) che hanno votato all’unanimità l’ingresso di M2Mqtt.

03

Queste sono le persone che hanno creduto che M2Mqtt fosse degna di far parte del progetto Paho insieme ovviamente a tutti coloro che usano la mia libreria in progetti professionali e non.

Come Microsoft MVP (su Windows Embedded ed IoT), sono molto felice del fatto che il linguaggio C# e le piattaforme .Net e WinRT fanno parte, grazie ad M2Mqtt, di un grande progetto open source come Paho. Questo significa che M2Mqtt può essere considerata l’implementazione MQTT di riferimento per le piattaforme Microsoft.

Ovviamente, tutti coloro che sino ad oggi hanno utilizzato CodePlex come repository di riferimento potranno continuare a farlo e lo stesso vale per Nuget. Esso sarà sempre allineato con gli aggiornamenti ed i miglioramenti apportati alla libreria nel progetto Paho.

GHI electronics - NETMF and Gadgeteer Package 2014 R4 

Posted by Mirco Vanini Monday, October 13, 2014 3:55:44 PM
Rate this Content 0 Votes

Alcuni giorni fa GHI ha rilasciato un nuovo aggiornamento del suo SDK. In questo link potete trovare l’annuncio ufficiale, tra le novità salienti contenute in questo nuovo rilascio è il supporto al PPP (Point to Point Protocol) direttamente dal .NET MF. A breve seguirà un ulteriore aggiornamento per il supporto a VS2013, ad oggi ancora in versione beta con uno sguardo al prossimo VS2014 !

.NET Gadgeteer Core 2.43.1000 

Posted by Mirco Vanini Monday, October 13, 2014 3:46:45 PM
Rate this Content 0 Votes

Alcuni giorni fa è stato rilasciato una nuova versione del .NET Gadgeteer Core introducendo il supporto alla versione 4.3 R2 del .NET MF ed il supporto a VS2013. La versione come sempre è disponibile su codeplex al seguente link. Di seguito riporto il change logs della versione appena rilasciata:

Version 2.43.1000,

MAJOR CHANGES
- NETMF 4.3 R2 support
- VS 2013 support

Page 1 of 45 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 40 > >>